Il Fondatore, Mariano Strano è nato a Macchia di Giarre (Ct )  il 26 gennaio  1928, ed ivi ha vissuto fino alla sua morte, avvenuta il 6 maggio 1997. Sin da ragazzo  amava le feste ed il folklore, nonché  la propria terra. Nel 1953 organizzò per la prima volta la Sagra delle ciliegie e delle rose, divenuta poi la più famosa sagra di Sicilia dopo quella del Mandorlo ad Agrigento.
Nel 1982 organizzò la prima Mostra dei pani e dei dolci pasquali di cui nel 1991 si è celebrato il decennale. Con D.P.R.2 Giugno 1972 il Capo dello stato lo insigniva della medaglia d'oro dei benemeriti della Cultura. La Giunta Municipale di Giarre, con deliberazione n. 527 del 19 Giugno 1989, lo nominava Direttore del Museo degli usi e costumi delle Genti dell'Etna.
Per molti anni è stato dirigente Coordinatore della Azienda Autonoma Provinciale per l'incremento Turistico di Catania. Ha disposto per testamento olografo, la costituzione di una Fondazione che avrebbe dovuto portare il suo nome; avente come scopo "quello di rinnovare nelle comunità pedemontane etnee i più alti valori delle tradizioni popolari siciliane".
Con decreto dell'Assessore Regionale dei Beni Culturali e Ambientali, la Fondazione denominata "Mariano Strano" è stata riconosciuta come persona giuridica.